Ramadan 2020 in Italia

Guida al Ramadan

Il Ramadan in inizierà martedì 13 aprile, secondo calcoli astronomici. Per l'anno 2020 la notte del dubbio era prevista per giovedì 23 aprile. L'inizio del mese sacro è avvenuto venerdì 24 aprile 2020. Il Ramadan è durato 30 giorni. Si basa su calcoli astronomici.

Un'altra "notte di dubbio" viene osservata alla fine del mese per definire l'ultimo del mese di digiuno. Anche se negli ultimi anni il calcolo astrologico ha gradualmente sostituito la visione della falce di luna.

Il Ramadan non cade nello stesso periodo ogni anno, perché il calendario islamico si basa sui cicli lunari, a differenza del calendario gregoriano (in vigore in Occidente) dove è fisso il numero di giorni al mese. È per questo motivo che ogni anno l'inizio del Ramadan va indietro di 10-11 giorni e il Ramadan vaga tra le stagioni.

Ramadan, che cos'è?

Il digiuno del mese di Ramadan (nono mese nel calendario hijir) è uno dei cinque pilastri della religione musulmana, è il mese più sacro del Anno islamico. I musulmani hanno iniziato a digiunare dal secondo anno di Hijr. Il Ramadan è il mese del digiuno, durante il quale i musulmani si astengono dal mangiare, bere e fare sesso dall'alba (Chourouk) al tramonto (Maghreb).

Fu durante il Ramadan che il Corano fu rivelato al Profeta Muhammad (pace su di lui). I musulmani sono incoraggiati a condividere il cibo con amici, familiari e vicini e a contattare coloro che digiunano da soli per condividere le loro esperienze.

Un pilastro come nessun altro

Abu Huraira riferisce che il Profeta (Sala Lahou Alyhi Wa Salem) disse: "Dio Onnipotente dichiara:" Tutti gli atti dell'uomo sono compiuti per la sua stessa persona, tranne il digiuno che è per me e per J Io sono la ricompensa. "Riferisce l'Imam El Boukhari.

Perché veloce?

Il digiuno gioca un ruolo importante in molte delle principali religioni del mondo ed è una figura in tutte le religioni abramitiche: giudaismo, cristianesimo e islam. Nell'Islam, i musulmani, che sono in grado di farlo, devono digiunare durante il mese di Ramadan e il digiuno è consigliato anche in altri periodi dell'anno.

Il digiuno è uno dei cinque pilastri dell'Islam . Un obiettivo chiave per aumentare rapidamente la Taqwa (vicinanza a Dio) e generare un senso di gratitudine, autodisciplina e auto-miglioramento, a livello individuale e comunitario, che i musulmani dovrebbero continuare durante tutto l'anno.

A livello individuale, il digiuno ci incoraggia a provare affinità con i poveri di tutto il mondo, mentre per il nostro corpo, studi scientifici hanno dimostrato che il digiuno offre diversi benefici per la salute (rigenerazione cellulare, aumento dell'immunità, ecc.) e forme di digiuno intermittente sono state incorporate in varie diete.

A livello di comunità, rompere il digiuno ( iftar ) la sera incoraggia le famiglie e le comunità a condividere i pasti insieme, mentre gli enti di beneficenza della comunità Tendono ad aumentare durante il Ramadan.

Secondo Sahl ibn Sa'd (che Allah sia soddisfatto di lui), il Profeta (che Allah lo benedica e la pace sia su di lui) disse: In Paradiso, c'è una porta, chiamata "Ar-Rayyân", attraverso il quale entreranno i più veloci. , nel Giorno della Resurrezione e nessuno tranne loro entrerà. Diremo: "Dove sono quelli che digiunano?" E questi entrano. Non appena passerà l'ultimo, questa porta si chiuderà e nessun altro entrerà.

Best practice per Imsak e Iftar

Imsak è il momento in cui un musulmano non può più mangiare. Inizia all'alba. Il profeta disse: “Mangia il cibo prima dell'alba (Sehour) perché ci sono benedizioni in esso. Anche se bevi solo un bicchiere d'acqua. In Spagna, a seconda delle origini, Sehour può passare da un normale caffè con latte a un vero pasto. Gli avanzi della cena di ieri vengono spesso riciclati per il Sehour.

Per il Ftour (rompere il digiuno), è preferibile mangiare subito dopo l'Adhan del Maghreb. Il profeta disse: “Le persone non cesseranno di essere giuste finché si affretteranno a rompere il digiuno. ".

Ognuno ha le proprie abitudini per rompere i giovani: un bicchiere di latte, datteri, un hrira o una chorba. L'antipasto è solitamente una zuppa, seguita da un piatto sostanzioso, che termina con un dessert spesso molto dolce.

Chi è esente dalla giovinezza?

I bambini piccoli, gli anziani, i malati, i viaggiatori e le donne che allattano o hanno le mestruazioni sono esempi di persone esenti dal digiuno. Se l'esenzione è temporanea (donna incinta, malattia temporanea), il musuman deve recuperare i giorni di non digiuno dopo la fine del Ramdan.

Se l'impossibilità è duratura, il musulmano dovrebbe dare denaro (Zakat) per ogni giorno non festivo o nutrire una persona povera per ogni giorno non osservato.

Bambino veloce?

Molto piccoli, i bambini vogliono digiunare durante il Ramadan. I bambini devono essere accompagnati dai genitori per addestrarli a questa pratica, generalmente dall'età di 10 anni. Si consiglia di chiedere il parere del proprio medico per un consiglio sulla possibilità di digiuno per il proprio bambino e sui rischi per la sua salute.

Il rischio maggiore per un bambino è l'ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue), perché il fegato del bambino non è ancora maturo e le riserve di grasso non sono sufficienti per un digiuno di 16 ore e più.

Se tuo figlio ha un improvviso livello di energia basso accompagnato da nervosismo, tremori, voglie o altri sintomi; Devi interrompere immediatamente il digiuno e dare lo zucchero con urgenza.

Ricorda che il digiuno è obbligatorio dalla pubertà, cioè 13 anni per i ragazzi (inizio della prima barba o peli pubici) e 11 anni per le ragazze. (anno di inizio delle mestruazioni).

Pomeriggi di Tarawih

Giovani del giorno e seguiti di notte dalla preghiera chiamata Tarawih. È composto da 11 o 21 Rakaates a seconda del paese della giurisprudenza del paese.

Zakat El Fitre atto finale del digiuno

La fine del Ramadan è sanzionata da Zakat Al Fitr. Aiuta a dare ai più poveri per aiutarli a celebrare meglio la festa di Aid Al Fitre.

Copyright Orario preghiera